Qual è il giorno giusto per imbottigliare il vino? In tanti si pongono questa domanda importante: scegliere, infatti, la giornata e il momento migliore per effettuare questa operazione è fondamentale per ottenere un buon vino.

I produttori vinicoli italiani seguono da diversi secoli un unico calendario di imbottigliamento: il calendario lunare. Esiste, infatti, una tradizione, tramandata di generazione in generazione, che “impone” di imbottigliare in base alle varie fasi lunari. 

Le fasi lunari e il tipo di vino

Il periodo in assoluto più sconsigliato per l’imbottigliamento corrisponde ai giorni di luna nuova (nera) che nel 2020 cadrà nell’ultima settimana di ogni mese. Il discorso, invece, cambia quando la luna si trova nel primo quarto (luna crescente). In questo periodo, infatti, si consiglia di imbottigliare i vini frizzanti.
È invece perfetta per tutti i tipi di vino la luna piena o bianca, mentre l’ultimo quarto di luna (calante) è considerato l’ideale per tutti i vini da invecchiamento.

In generale, comunque, i mesi consigliati per effettuare le operazioni di imbottigliamento sono quelli di marzo, se si vuole consumare il vino entro un anno dalla vendemmia, e di settembre invece se lo si vuole bere entro due anni.

Queste sono le date consigliate da Agriverde per imbottigliare:

Date imbottigliamento anno 2020:

– dal 10 gennaio al 23 gennaio
– dal 9 febbraio al 22 febbraio
– dal 9 marzo al 23 marzo
– dall’8 aprile al 22 aprile
– dal 7 maggio al 21 maggio
– dal 5 giugno al 20 giugno
– dal 7 luglio al 19 luglio
– dal 3 agosto al 18 agosto
– dal 2 settembre al 16 settembre
– dall’1 ottobre al 15 ottobre
– dal 31 ottobre al 14 novembre
– dal 30 novembre al 13 dicembre
– dal 30 dicembre al 12 gennaio 2021

fasi lunari vino 2020