Il biologico e il suo rapporto con la vita delle persone saranno al centro dell’evento dal titolo Biologico ogni giorno. Coltivare, mangiare, vivere. L’incontro pubblico, che si terrà giovedì 20 giugno alle 17:30 presso la Sala Convegni dell’Hotel Mediterraneo ad Amantea (CS), è promosso da Agriverde.bio (e-commerce dedicato esclusivamente ai prodotti biologici e naturali) con il supporto dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali di Cosenza e Minds Soc. Coop. agenzia di comunicazione molto attenta ai temi della sostenibilità.

Negli ultimi anni il mercato del biologico ha avuto una crescita imponente sia in termini di vendite che di superficie coltivata. Ma scegliere biologico non significa solo optare per un particolare metodo produttivo che non prevede l’utilizzo di prodotti di sintesi chimica; scegliere biologico vuol dire anche salvaguardare la nostra terra, tutelare e valorizzare la biodiversità vegetale, consumare cibo sano e genuino, promuovere un’agricoltura sostenibile, sposare determinati stili di vita e di consumo.

Il tema del biologico abbraccia, quindi, vari ambiti come quello della salute della persona, dell’alimentazione, dell’agricoltura e dell’ambiente.

Di questo e tanto altro si parlerà nel corso dell’incontro del 20 giugno al quale parteciperanno: Francesco Cufari, Presidente Dott. Agronomi e Forestali della Calabria, che ci racconterà come sta cambiando il mondo dell’agricoltura; Ida Veltri, dottoressa da sempre impegnata nella prevenzione dei tumori, ci parlerà dell’impatto di quello che mangiamo sul nostro organismo; Massimo Mancini (commerciale PrestoBio) Giovanni Sgrò (imprenditore) e Domenico Cosentino (giornalista enogastronomico) toccheranno il tema dal punto di vista del consumo e del mercato dei prodotti biologici; ed infine, a Rocco Sicoli (consulente per la comunicazione di Agriverde Bio) saranno affidate le conclusioni su come oggi il mercato del biologico sia un’opportunità per le imprese e al contempo una garanzia di qualità e salute per gli utenti.

L’evento sarà un’opportunità per confrontarsi con diversi operatori ed esperti del settore e comprendere meglio il tipo di impatto che possono avere i prodotti bio sull’economia calabrese, sulla salute delle persone ed in generale su tutto il nostro ecosistema.
Ho sempre creduto che il biologico fosse un’opportunità per l’agricoltura – dice Vincenzo Conforti, titolare di Agriverde Calabria Srl – scegliere biologico significa tutelare sia il territorio che le persone che poi consumano i prodotti. Per questo motivo come Agriverde Calabria abbiamo deciso di lanciare Agriverde.bio, un shop online dedicato esclusivamente al mondo bio, e di promuovere un’agricoltura controllata, rispettosa dei cicli naturali e soprattutto sostenibile, che siamo certi rappresenti un’opportunità per le nostre colture tipiche”.

Di seguito, così da poter comprendere meglio lo spirito del progetto Agriverde Bio, uno stralcio del Manifesto alla base di questa iniziativa, che è possibile consultare anche sul sito: www.agriverde.bio



Il Manifesto di Agriverde.bio:

– Investiamo nel nostro territorio ed intendiamo valorizzarlo fornendo a professionisti ed hobbysti gli strumenti migliori per praticare un tipo di agricoltura sostenibile, controllata e consapevole.

– Abbiamo scelto di sposare l’agricoltura biologica e biodinamica per tutelare il presente delle risorse naturali ed investire sul futuro delle biodiversità.

– Crediamo nel valore della prevenzione naturale contro insetti, funghi e malattie dell’orto e del prato: per questo promuoviamo l’utilizzo di prodotti vegetali in luogo di agenti chimici dal carattere invasivo.

– Promuoviamo le varietà vegetali locali, cercando di coniugare tecniche e strumenti di nuova generazione con i segreti antichi della tradizione agricola calabrese.

– Forniamo assistenza e consulenza continua ai nostri clienti tramite i consigli di professionisti che da anni lavorano con successo nel settore dell’agricoltura, nello specifico di quella biologica e biodinamica