CategoriesAgricoltura

Consigli e pratiche utili per la piantumazione degli alberi

bambino impara a piantare un albero

Oggi celebriamo la Giornata Nazionale degli Alberi, una ricorrenza istituita nel 2013 per ricordarci l’importanza del patrimonio arboreo nelle nostre vite e nella lotta al cambiamento climatico. Gli alberi rappresentano l’organismo vivente più antico del nostro pianeta. Si dice addirittura che la prima varietà di abete rosso risalga ad oltre 9500 anni fa!

Si tratta, dunque, di un tesoro antichissimo e preziosissimo. Sta a noi ora preservarlo prendendoci cura delle tantissime specie vegetali presenti nei nostri territori e arricchendo questi ultimi con nuove varietà. La piantumazione degli alberi è uno degli strumenti migliori che abbiamo per contrastare l’inquinamento delle città e migliorare la qualità della nostra vita. Non basta però piantarli, bisogna poi prendersi cura di loro, assicurarsi che una volta effettuato il trapianto l’albero possa crescere senza problemi.

Per questo oggi abbiamo deciso di parlare proprio di trapianto degli alberi e, nello specifico, delle azioni da intraprendere per fare attecchire al meglio le radici, evitando ad esempio il classico stress post trapianto. Subito dopo la piantumazione, infatti, le radici possono subire un rallentamento della crescita e una riduzione della vitalità per via del cambio di ambiente.
Ci sono però alcune accortezze che possiamo prendere e dei prodotti naturali da applicare per far sì che la pianta si abitui subito al terreno e cresca in maniera rigogliosa. Scopriamo insieme quali!

Qualche consiglio sulla piantumazione degli alberi

Innanzitutto bisogna partire dal periodo di piantumazione. Ovviamente ci sono delle variazioni in base al tipo di pianta e alla fascia fito-climatica (nelle zone tropicali e subtropicali, ad esempio, si può piantare tutto l’anno), ma in generale la stagione migliore è sicuramente quella autunnale, ovvero prima che arrivi il freddo e l’albero vada in riposo vegetativo.
La fase del trapianto e quella immediatamente successiva è molto delicata per una pianta. Per questo negli ultimi anni gli imponenti sbalzi di temperatura causati da ondate di calore tardive o da gelate anticipate hanno creato gravi danni a tantissimi alberi.

Per evitare il classico stress post trapianto non è importante però solo scegliere il periodo migliore per la piantumazione, ma bisogna prendere anche altri accorgimenti. Tra gli aspetti da tenere in considerazione c’è senza dubbio l’attenta valutazione del luogo di trapianto e delle tecniche di piantumazione, la cura del terreno e dell’albero post trapianto e l’acquisto di prodotti vegetativi di qualità.

Possiamo, infatti, aiutare la pianta a superare lo stress post trapianto somministrandole dei fertilizzanti o corroboranti naturali che consentono all’albero di radicarsi subito nel terreno. Uno dei più efficaci, oltre ad essere tra i più richiesti dai nostri clienti, è l’humus di lombrico.

Che cos’è l’humus di lombrico

L’humus di lombrico è un fertilizzante naturale adatto per tutte le tipologie di piante e prodotto dalla digestione dei lombrichi che ingerendo rifiuti organici, come il letame bovino, rilasciano questa sostanza (vermicompost) molto usata in agricoltura.

Essendo un vero e proprio prodotto della digestione dei lombrichi ha già effettuato tutti i processi di trasformazione chimica necessari per fertilizzare il terreno. Appena viene applicato, dunque, la pianta assimila subito i suoi elementi nutritivi ed è pronta ad uno sviluppo rigoglioso.
Il vermicompost è particolarmente utile ed efficace durante le operazioni di trapianto. Vi consigliamo, infatti, di applicare una piccola quantità di humus di lombrico nella buca dove piantumerete l’albero. In questo modo aiuterete la vostra pianta ad adattarsi subito alle mutate condizioni ambientali e a svilupparsi in maniera rigogliosa.

Un’altra caratteristica molto apprezzata dell’humus è il suo essere inodore, una qualità che lo differenzia rispetto a tanti altri tipi di concime. Quando lo utilizzerete sentirete infatti il classico e piacevole odore di terra bagnata. È perfetto, quindi, anche se volete effettuare le operazioni di trapianto dell’albero insieme ad un bambino. Una pratica, quest’ultima, sempre più diffusa e che divertirà tantissimo i vostri bimbi facendo capire loro quanto sia bello ed importante prendersi cura di una pianta.

In questo giorno speciale, dunque, piantiamo un nuovo albero e diamogli tutte le attenzioni necessarie. Da Agriverde troverai tantissime varietà di alberi insieme ad una vasta gamma di prodotti naturali per rafforzare le radici delle nostre piante ed assicurare loro una crescita sicura e rigogliosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.